Il presidente Sebastiani, nel corso di una intervista dopo la sconfitta di Ferrara con la Spal, ha chiesto espressamente, con la sua solita grazia dialettica, al suo interlocutore che non ha risposto, “Che cazzo è questo giropalla?”

Probabilmente, siccome la domanda se la saranno posta, forse, anche dei tifosi, cerco in poche parole semplici di sp

Sto ricevendo messaggi e inviti a picchiare duro sul presidente Sebastiani e sulla sua infelice gestione. E questo solo perché i numeri, in maniera impietosa, stanno confermando ciò che ho scritto nei mesi passati quando, evidenziando acquisti poco oculati, l’inserimento nella rosa di giocatori non necessari al progetto tecnico ma solo a far fare g

 

I tifosi del Pescara, quelli organizzati, hanno festeggiato i 40 anni della loro nascita come Club di riferimento di tutto il mondo calcistico pescarese.

Frastornati dalle dichiarazioni di vario genere, arrivate da più parti, si sono trovati sicuramente a disagio non sapendo quali pieghe avrebbero preso le vicende calcistiche della società

Alcuni amano correre dietro il vento e fare consumo di parole. In questi giorni si è fatto un gran parare di Pavanati e del suo interesse ad acquisire il Delfino Pescara 1936 e in più di una occasione ha parlato come fosse già il “presidente” del Delfino.

Vorrei ricordare che un contratto di vendita presuppone che vi sia sempre un venditore obblig

La settimana prossima Pavanati potrebbe anche tornare in città per accelerare. Con lui, anche il suo possibile rappresentante nella futura dirigenza, l'ex arbitro Roberto Civitarese, nato a Lodi ma originario di Tollo.

La volontà di accorciare i tempi sarebbe dovuta al desiderio di entrare prima del mercato di gennaio. Pavanati e i suoi uomin

Ripresa dei lavori per il Pescara al Delfino Training Center in vista della settimana di stop Campionato. C’è bisogno di tanto lavoro fisico e tecnico per i biancazzurri. Durante la sosta Oddo deve cercare di migliorare la squadra su tanti aspetti, anche mentali. Nel calcio di oggi va tutto veloce perché si gioca ogni settimana e non

Durante la sosta del campionato potrebbe arrivare il passaggio di proprietà in casa Pescara. La trattativa fra Sebastiani e il gruppo potrebbe entrare nel rettilineo finale che porterebbe alla conclusione finale nel corso della prossima settimana.

I nuovi acquirenti infatti (di cui in verità non si sa nulla) stanno cercando di stringere i tempi, t

 

Quotidianamente mi reco allo stabilimento Plinius per ricreare il mio spirito con la vista del mare e respirando iodio e per far sgambettare la mia cagnolina Maggy.

Da qualche settimana mi diverto ad osservare al lavoro degli atleti che lavorano sulla pista del campo da tennis.

Incuriosito, ho chiesto come mai lavorassero in quella sede:

La comunicazione, parola ignota per gli ignoranti (in quanto ignorano) della Pescara calcio. La comunicazione ha assunto un ruolo di grande importanza in cui essa riesce a favorire il rapporto con il pubblico e diventa leva fondamentale per lo sviluppo dell’attività di impresa.

La cultura della comunicazione all’interno delle società calcistiche è

Quanto consumo di parole. Sebastiani: “Una partita molto brutta, evidentemente c’è qualche problema da risolvere in fretta. La preoccupazione è per l’atteggiamento remissivo. Sono stati fatti errori grossolani contro una squadra che ti mette subito in difficoltà. Credo che sia un problema di squadra, bisognerà cercare i motivi.”

O

Il Tribunale dell’Aquila ha accolto tutte le istanze presentate dal socio del Delfino1936 ed ex AD Danilo Iannascoli e ha dichiarato il bilancio del 30 giugno 2016 della società “Redatto in maniera non conforme ai precetti normativi e quindi di per sé illecito.”

Il Tribunale dell’Aquila ha dichiarato la nullità della deliberazione assunta dall’Ass

Paura e capacità ridotte stanno minando tutto l’ambiente calcistico pescarese. Ora tutti a sparare addosso alla Croce Rossa. Quando era il momento di far aprire gli occhi al mercante che pensava solo a monetizzare con cessioni assurde e con prestiti pilotati, i cronisti locali esaltavano le genialità del Ferguson dei colli dando voti alti e inneggi

Si cominciano a notare gli errori del mercato: In difesa non ci sono alternative valide nuove con Antei arrivato malandato. In avanti, con l’infortunio di Ceter e Asencio non in condizioni fisiche accettabili, bisogna inventarsi un attacco on Bocic che non è un centrale ma un esterno offensivo.

Per le prossime tre gare, avrebbe dovuto essere come

Una difesa da ridisegnare. Oddo, senza Bellanova (in isolamento dopo la positività al Covid) e Antei (alle prese con il recupero dall’infortunio), ha due strade da percorrere sabato contro l’Empoli (ore 16). Partire con la linea a tre, con Drudi, Bocchetti e Jaroszynski, con Maistro e Masciangelo come quinti larghi sulle fasce. Oppure rilanciare Ba

Incontratici a pranzo era naturale che con Carlo si parlasse di calcio, essendo lui il figlio di un campione della Strapaesana pescarese, ma anche, e soprattutto di bicicletta, essendo lui un appassionato cicloamatore.

Carlo, con parole semplici ma appassionate mi ha descritto quale può essere il legame che unisce il ciclista alla sua bicicletta c

Si ha la netta impressione che Sebastiani, tutto preso dalla sua enorme convinzione di avere doti superiori anche come tecnico del calcio, di possedere doti taumaturgiche che lo elevano al di sopra di tutti, si diverte a prendere in giro tutta una città che lo ha visto, in verità, partire quasi da zero, aiutato da amici importanti e traditi strada

Premetto che questo articolo è frutto di una pura invenzione. Una sorta di calembour, un gioco di parole, un modo fantasioso per dire alcune cose che non possono essere dette ufficialmente e ho immaginato di essere seduto attorno ad un tavolo a cena con Sebastiani, Iannascoli, De Cecco e Olivieri.

Una buona cena presuppone, naturalmente, una buona

Il calcio italiano corre ai ripari contro il Covid-19. Si va verso l’allargamento delle liste per le squadre di Serie A e Serie B a 30 calciatori.

Una proposta al vaglio degli organi competenti, la sensazione è che si vada in questa direzione.  

C’è voglia di continuare il campionato. E l’idea di allargare le liste piace non poco ai piani al

Tutti i tecnici intervistati hanno preventivato un grosso campionato del Pescara, affermando che ha una rosa da play off e che ci sono nel suo interno dei calciatori di grande spessore tecnico.

Sarà che nei miei commenti da giornalista professionista non debbo “ossequiare” nessuno e, pertanto, valuto i giocatori, e le loro disponibilità, ruolo per

Prima di parlare del Pescara, approfittando di questa pausa del torneo, faccio una brevissima riflessione sul calcio attuale: Si sta riscoprendo l’importanza dei giocatori e il vero ruolo dell’allenatore. Si sta capendo, per fortuna, che il calcio non può essere quello del Barcellona e del suo tiki taka possibile solo con giocatori dal piede finiss

Ultime ore di mercato, ultime possibilità per il Pescara di andare a rinforzare in quei reparti dove ci sono maggiori problemi. I nomi in ballo sono tanti.

Inutile nascondersi dietro un dito, le prime partite hanno fatto capire che Bellanova è ancora immaturo, Jaroszynski in ritardo di preparazione, Omeonga immaturo, Galano se gioca lontano dalla

Ci sono volute tre gare (una di Coppa contro una squadra di quarta serie e due di campionato) per far capire, anche ai sostenitori d’ufficio, che il mercato operato da Sebastiani, con la passiva partecipazione di Bocchetti, era fallimentare: giocatori presi con il compito di risistemarli fisicamente, giovani imberbi, di sicuro avvenire ma di scarso

 

Ieri osannatori, oggi ipercritici. È vero che l’obiettività assoluta non esiste, ma è un traguardo cui tendere. I cronisti sono stati definiti da Umberto Eco storici del presente o dell’istante: avere equilibrio può essere d’ausilio in un lavoro delicatissimo al servizio dei padroni dei giornali, i lettori. Personalmente sono un giornalista

Utilissimo il turno di Coppa Italia con il Notaresco per fare altre prove di gioco. Anche se i nostri avversari sono stati capaci di eliminare il Catania non dovrebbero rappresentare un grosso ostacolo per il Pescara che potrà fare ulteriori esperimenti sia tattici che di utilizzazione di giocatori appena arrivati.

Si è ripresa la preparazione: Sc

Il pareggio è spesso solo un compromesso. Nessuno dei due contendenti è soddisfatto, come nessuno è completamente rattristato. Se in tanti sport il pareggio è contemplabile, nella vita non succede praticamente mai.
Se ci si pensa attentamente, in qualsiasi transazione, in qualsiasi compromesso tra uomini, non vi è mai perfetto equilibrio. C’è semp

Con Monza Spal comincia la B e domani, ore 14 Pescara Chievo Verona.

Essere di serie B è sempre stato considerato uno status sbagliato, il senso dell’inadeguatezza in qualsiasi campo della vita e del lavoro. Per il calcio essere di serie B ha avuto il peso di una condanna, per i giocatori che vivevano il declassamento professionale come lo sprofon

Il lavoro di critica giornalistico tradizionale ha indotto alcuni tifosi che, presi dal tifo non vogliono ragionare, a pensare che anche un piccolo disaccordo espresso con decisione possa far male alla società amata.

Questa paura ha prodotto culture organizzative dominate da quello si potrebbe chiamare “accordo violento”, accompagnato solitamente

Il lavoro di critica giornalistico tradizionale ha indotto alcuni tifosi che, presi dal tifo non vogliono ragionare, a pensare che anche un piccolo disaccordo espresso con decisione possa far male alla società amata.

Questa paura ha prodotto culture organizzative dominate da quello si potrebbe chiamare “accordo violento”, accompagnato solitamente

Pazza, imprevedibile, mai scontata. Anche questa sarà una Serie B elettrizzante.

La geografia premia ancora una volta il Veneto, regione rappresentata da ben quattro squadre (Chievo Verona, Venezia, Vicenza e Cittadella), ma si fanno valere anche Lombardia (con Brescia, Cremonese e Monza), Calabria (Cosenza e Reggina), Emilia-Romagna (Reggiana e S

Pazza, imprevedibile, mai scontata. Anche questa sarà una Serie B elettrizzante.

La geografia premia ancora una volta il Veneto, regione rappresentata da ben quattro squadre (Chievo Verona, Venezia, Vicenza e Cittadella), ma si fanno valere anche Lombardia (con Brescia, Cremonese e Monza), Calabria (Cosenza e Reggina), Emilia-Romagna (Reggiana e S

Pazza, imprevedibile, mai scontata. Anche questa sarà una Serie B elettrizzante.

La geografia premia ancora una volta il Veneto, regione rappresentata da ben quattro squadre (Chievo Verona, Venezia, Vicenza e Cittadella), ma si fanno valere anche Lombardia (con Brescia, Cremonese e Monza), Calabria (Cosenza e Reggina), Emilia-Romagna (Reggiana e S

Comincio a pensare seriamente che il Pescara lotterà per la promozione in Serie A. Leggendo i resoconti dei vari “addetti stampa” alla corte del Ferguson dei colli si ha la certezza che tutti i giocatori acquistati o presi in prestito dal Pescara siano dei fulmini di guerra che faranno sventolare al vento le nostre bandiere biancazzurre.

Non trovi

Sei giorni all’inizio del campionato. Il Pescara va delineandosi anche se Oddo, per essere veramente soddisfatto, aspetta un difensore centrale e un attaccante “maturo” per la B.

Il Pescara monitora la situazione Dionisi: c’è già un accordo con l’attaccante del Frosinone, che però deve trovare un accordo economico con i ciociari prima di liberarsi

Inutile nascondersi dietro un dito: al Pescara servono rinforzi in difesa e in attacco.

I biancazzurri hanno perso 4 a 0 nel primo test della nuova stagione, ma hanno fatto intravedere per quasi un’ora primi scorci di un buon calcio e di una possibile nuova era tecnica. Senza Memushaj e Bunino rimasti a casa per proseguire la riabilitazione, e Ric

Il Pescara gioca oggi a Napoli un’amichevole di scarso valore per la preparazione al campionato. La squadra è incompleta e i “vecchi” hanno bisogno di una adeguata preparazione con ritmi giusti per arrivare pronti alla gara di esordio con il Chievo.

Poi ci sarà anche quello con la Ternana e, a mio modo di vedere, anch’esso di scarso valore.

Il presidente della Lega B Mauro Balata ha parlato anche del tema della riapertura, quantomeno parziale, degli stadi promettendo battaglia: "La B è il campionato della gente, in accordo con la Figc faremo di tutto per cercare di far riaprire gli stadi". Ad analizzare bene le varie situazioni, ai potrebbe, intanto, aprire agli abbonati e avere la po

Un passeggino alla volta, come avrebbe detto il simpatico e dinamico ex presidente del Pescara Caldora, la squadra cresce anche se crescono le difficoltà di un mercato non facile in cui, quotidianamente, vengono esaltati dei nomi salvo poi a vederli dirottati verso altre direzioni.

Il mercato prosegue con trattative ad oltranza, visto che la defin

 

A diciotto giorni dall’inizio del campionato va delineandosi la formazione che difenderà i colori del Pescara nella stagione 2020.’21

In queste ore si punta su Salvatore Bocchetti, 34 anni da compiere, cugino del direttore biancazzurro Antonio. Il centrale napoletano ha una lunga carriera ai massimi livelli alle spalle, avendo indossato le

Quando si forma una squadra bisognerebbe che il tecnico dicesse la sua sugli acquisti e sulle cessioni e la squadra venisse modellata secondo i suoi desideri e secondo le necessità che lui trova utile soddisfare. Come dire, inutile che si parli di moduli se non hai i giocatori adatti per quel modulo. Ed ecco, allora, il rapporto deciso tra allenato

 

Scrivere per scrivere? La soluzione è servita: se c’è qualcosa di interessante da raccontare scrivi, se non c’è ti fermi. Tutto semplice quando sei tu a decidere e valutare. Ma cosa succede quando il tuo superiore ti chiede approfondire un argomento impossibile da sviluppare?

Cosa fai quando devi partorire due cartelle quando non ci sono n

Tutti concordi: Ripartire dai giovani. È l’imperativo che il mondo del calcio italiano si è dato dopo le cocenti delusioni dei mondiali 2010 e 2014 e il fallimento totale della campagna di Russia del 2018, mai iniziata.  

Tra gli ultimi dieci anni la stagione 2018/19 ha registrato – sia in Serie A che in Serie B – il numero più basso di “esor

Non è facile fare giornalismo sportivo a Pescara con il ragionier Sebastiani alla presidenza e con le sue frequentazioni professionali. Cercherò di spiegare il perché:
Il giornalista deve raccontare i fatti che risultano da azioni compiute a livello direttivo, sul campo dai giocatori e dai tecnici sia in allenamento sia in gare ufficiali.
Ma, oggi,

Oddo da mesi doveva essere l’allenatore del Pescara. A fine campionato, Sebastiani sperava di poterlo annunciare con maggiore calma e pianificare con lui il mercato. Poi il 19 luglio scorso lo scenario è diventato improvvisamente complicato: il Perugia ha esonerato Cosmi e richiamato Oddo in panchina.   

Chiusa la finale play out con la

Sebastiani, finalmente, pare abbia capito che ha fatto molti errori nella gestione dei rapporti con i tifosi. Quando i rapporti si raffreddano e si crea distanza emotiva, dobbiamo essere coerenti. A volte sarà necessario ravvivare il rapporto anche se, per colpa del coronavirus, non sappiamo ancora se ci saranno i tifosi allo stadio

Tra una settimana circa si dovrebbe tornare all'Ekk Hotel per il ritiro e a lavorare al Poggio per prepararsi alla nuova stagione che scatterà il 26 settembre.

Nella prossima stagione della serie B non ci sarà il VAR.

Ancora da decidere sul nuovo allenatore: Su Andrea Sottil aleggia il fantasma di Massimo Oddo. Il 44enne campione del mondo d

Il direttore Giorgio Repetto ha detto che il Pescara è pronto a ripartire da Sottil: “Ho visto nei giocatori una certa sintonia con lui e capacità di seguirlo, è entrato abbastanza bene nella mentalità dei ragazzi e ha fatto capire quello che voleva. Non è poca cosa. Tatticamente, negli spareggi ha voluto giocare con una squadra votata all’attacco,

Dopo la paura, l’esplosione di gioia per la Serie B salvata. Passati i primi giorni di esaltazione si sente la necessità di fare un po’ di chiarezza.

Il presidente diceva che gli veniva l’orticaria a sentir parlare di salvezza ma essa è arrivata all’ultimo secondo su rigore.

Dice di aver fatto tutto quanto era necessario e di essere sempre dispon

Era giusto che il Pescara restasse in Serie B per ciò che aveva fatto nel corso delle due partite di finale play out.

Strepitoso Fiorillo, ammirevole Campagnaro, tutti gli altri, da Galano fino a Pucciarelli avevano interpretato al meglio la partita salvo due macroscopici errori su calcio d’angolo. Un tuffo al cuore dopo l’errore dal dischetto di

Era giusto che il Pescara restasse in Serie B per ciò che aveva fatto nel corso delle due partite di finale play out.

Strepitoso Fiorillo, ammirevole Campagnaro, tutti gli altri, da Galano fino a Pucciarelli avevano interpretato al meglio la partita salvo due macroscopici errori su calcio d’angolo. Un tuffo al cuore dopo l’errore dal dischetto di

La prima battaglia è vinta: il Pescara giocherà i play-out contro il Perugia. Nessun alibi per giocatori e tecnici che ora hanno 180 minuti per annullare la paura di una retrocessione in C che penalizzerebbe non solo la tifoseria ma una intera città.
Il sindaco Masci si è espresso sui social chiedendo ai giocatori di metterci il cuore… ma non sare

Ci siamo… domani si decideranno il futuro del Trapani e del Pescara. L’attesa sta per finire e continuano, intanto, commenti e previsioni da parte di tutti, tifosi e tecnici, ma tutti hanno torto e tutti hanno ragione ma la verità è che può accadere di tutto e il contrario di tutto.

La decisione dipenderà dalle valutazioni dei giudicanti.

Il T

Questa attesa della decisione del Giudice giovedì è una pena.

Che cos’è l’attesa? Si definisce “attesa” quel lasso di tempo che intercorre tra il preannuncio di un evento e il suo verificarsi. Ma ci si riferisce anche allo stato d’animo di chi attende, a quel preciso istante all’interno del quale sono racchiuse tutte le speranze e le aspettative c

Si intrecciano i commenti e le previsioni sulla eventuale decisione del Giudice giovedì prossimo. Naturalmente sono discorsi diversi tenendo conto della parte che commenta. Di certo l’attesa si fa, ora dopo ora, sempre più febbrile.

Da parte pescarese, augurandosi che il Giudice confermi i due punti di penalizzazione, si pensa alla partita chiave

Una sola certezza, sarà ancora una volta un Giudice a dire l’ultima parola su una situazione sportiva e a stilare la classifica finale della serie B. Dal punto di vista del fair play sportivo un’assurdità. Comunque questa è la situazione e il Pescara attende con trepidazione la decisione di giovedì prossimo.

L’avvocato Mattia Grassani,&n

Incontro al bar i soliti amici appassionati di sport. Sono increduli, scioccati dalla enormità di ciò che è accaduto. Pochi minuti per chiudere sullo zero a zero una partita che avrebbe soddisfatto le esigenze delle due squadre e, invece, la solita disattenzione difensiva condanna il Pescara ad attendere il giudizio di un Giudice (punto da dare o m

Quello che temevo, analizzando con spirito sereno e professionale, le varie vicende dall’inizio del torneo, si è avverato: dobbiamo credere in un miracolo che ci di la vittoria questa sera. Anche un pareggio, se non sostenuto da risultati favorevoli, sarebbe inutile.

Quello che mi ha depresso, da sportivo e da tifoso, in questi mesi, è la reiterat

Le Società di calcio hanno la peculiarità di essere sostanzialmente animate dalla passione.
Può sembrare banale tale affermazione, ma è così. È la passione dei tifosi che sovvenziona le televisioni; è la passione che induce i tifosi ad acquistare i biglietti per lo stadio; è sempre la passione che ispira gli acquisti della maglietta, della tuta e d

Mancano novanta minuti eccezionalmente importanti per il futuro del Pescara e già si lanciano a fare processi quelli che fino a ieri hanno esaltato, appoggiato, condiviso, le operazioni di Sebastiani.

Oggi vogliono ridarsi una riverniciata come quelli che, da un giorno all’altro, dal nero passarono al rosso…

Personalmente ho espresso in tempi giu

Vittoria sul Livorno con tre punti d’oro ma che nulla significherebbero se si perdesse a Verona contro il Chievo venerdì prossimo.

Certo è che, in caso di vittoria, ci sarebbe la salvezza immediata, altrimenti play out.

In questi giorni i vari “ammanicati”, ufficiali e non, si affannano a cercare di far accettare l’idea che la colpa di questa sit

Sebastiani urla: “Non ci sto a fare il capro espiatorio… Siamo tutti colpevoli”. Lo dica lui è comprensibile, anche se non accettabile.

Lo dicano quelli che finora lo hanno sostenuto, con il loro atteggiamento servile, consentendogli di fare DA SOLO, tutto quello che ha voluto e potuto in funzione dei suoi lauti guadagni personali bypassando quell

Oggi, sabato 25 luglio, guardo la classifica di Serie B e mi prende un momento di scoramento. Temevo, analizzando i fatti concreti, che si arrivasse a questo punto, ma speravo sempre di essere nel torto e che avesse ragione il signor Sebastiani quando diceva che gli “veniva l’orticaria a sentir parlare di salvezza” perché lui era certo di avere cos

Tutti mi chiedono, nemmeno fossi un oracolo, che succederà domani sera. La paura serpeggia tra i tifosi. Anche i sostenitori più vicini al Ferguson collinare, cominciano a prendere le distanze. Alcuni giornalisti, da mesi cantori delle presunte gesta del mercante, oggi cominciano a parlare di errori di mercato, di acquisti scellerati, di situazioni

 In un momento di show dialettico televisivo, sollecitato da una semplice domanda su chi fosse proprietario del Poggio, il Ferguson collinare prima ha detto che si era “rotto i coglioni” a dover rispondere a certe domande, poi ha detto che i giornalisti devono fare i giornalisti e non i commercialisti, poi ha detto che “tutti abbiamo sbagliato

 

Alla prima domanda non concordata, posta dal collega Pier Paolo Marchetti, Sebastiani perde il controllo e dà vita ad una serie di sproloqui arrivando alle scostumatezze verbali.

Marchetti aveva solo chiesto di chi fosse il Poggio degli ulivi e, invece di dare una risposta concreta ed esaustiva, ha detto di “essersi rotto i coglioni” nel d

Un uomo vero non scappa dalle sue responsabilità, né si arrampica sugli specchi per addossare colpe ad altri. Bisogna saper tornare sul problema da cui si vorrebbe scappare e concludere ciò che si è lasciato in sospeso.

Il pensiero della fuga dalle proprie responsabilità spesso diventa per molti una strategia per sentirsi sicuri da un’al

In queste situazioni i critici di scarsa fantasia dicono che tutti devono remare dalla stessa parte e, per tutti, inglobano anche i giornalisti perché abituati da sempre ad una stampa supina, collusa, a volte, con la proprietà e facile ai “salamelecchi”.

È chiaro che tutti debbano remare dalla stessa parte, ma l’esortazione vale per i dirigenti, i

Pareggio interno per il Pescara di Andrea Sottil contro il Frosinone e, per come si è svolta la partita, ottimo primo tempo del Pescara molto meno brillante nella ripresa, il risultato può dirsi giusto. È necessario, però, coltivare la speranza di farcela in queste tre ultime partite: Trapani, Livorno e Chievo. Sottil, analizzando la partita ha

 

Tra poche ore i biancazzurri incontreranno il Frosinone. Una squadra meglio piazzata in classifica e, seppure oggi lamenta delle defezioni, tutti sono concordi nel dire che è una formazione più forte del Pescara.

Il grosso pericolo, quindi, è che i ragazzi si convincano di essere meno forti e di non trovare le energie necessarie per vincer

Sta accadendo quello che si temeva: Benevento che, sazia della sua già acclarata promozione, non soffre più e “regala” punti a destra e a manca. Cremonese, Trapani, Ascoli e Cosenza volano e stravolgono il volto della classifica e della lotta per non retrocedere. Si barcamena il Venezia, mentre Pescara, Perugia e Juve Stabia girano a velocità ridot

“Barba”, l’amico degli amici

ossia il compagno dei compagni

Facebook, a volte, ti regala delle emozioni particolari e impreviste. Sento il bip di una notifica in arrivo, apro e trovo questa foto, che pubblico che ritrae mio padre Giuseppe, meglio conosciuto come Barba dalla Pescara degli anni Trenta in poi.

Foto emblematica per me che ho vissuto

Vincere per sognare la salvezza

Chi l’avrebbe mai detto, a sentire le dichiarazioni e le giustificazioni sul mercato del Ferguson dei colli che accusava chi criticava il suo operato di avere inimicizia nei suoi confronti e di non amare il Pescara, come se lui fosse il Pescara.

Nessuno gli ha detto in un orecchio che gli uomini passano e che la Pe

Peccato che…

Peccato che sia finita in parità a Venezia. Abbiamo ancora quattro partite da affrontare e dovremo lottare fino alla fine, siamo tutte lì. Sono venute a mancare energie visti i tanti impegni ravvicinati, ma è un discorso che vale anche per gli avversari anche se c’è da sottolineare il buon lavoro fatto da Legrottaglie e dal suo staff

 

Peccato che sia finita in parità a Venezia. Abbiamo ancora quattro partite da affrontare e dovremo lottare fino alla fine, siamo tutte lì. Sono venute a mancare energie visti i tanti impegni ravvicinati, ma è un discorso che vale anche per gli avversari anche se c’è da sottolineare il buon lavoro fatto da Legrottaglie e dal suo staff sulla

 

L’amico Tonino D’Onofrio, da me scherzosamente chiamato “Tonino Fiat” per i suoi tanti anni di militanza nella famosa casa automobilistica, mi ha commosso regalandomi un “trofeo” simboleggiante un orso con una dedica personale graditissima.

Con la sua sensibilità di amico e di uomo saggio, ha saputo capire che l’orso era ed è l’animale che

Venezia per non affogare.

Il campionato torna in campo, per il secondo turno infrasettimanale da quando si è ripreso, per giocare la 34esima giornata di campionato.

Il Venezia ha guadagnato un punto importante nel turno scorso, pareggiando per 1-1 al Vigorito contro il Benevento. Pur essendo già promossi, i sanniti restando comunque squadra di qu

NULLA ACCADE A CASO

ESISTE L’AMICIZIA VERA?

QUELLA CHE NIENTE E NESSUNO PUÒ SGRETOLARE?

 

Io dico di sì, ma a patto, prima, di capire cosa sia questa “amicizia vera” e come poterla vivere nella tua vita.

La prima cosa che devi capire è che l’amicizia non è altro che una delle tante forme che prende l’amore.

Mentre in inglese è normale di

 

Sebastiani “Gran primo tempo ma risultato giusto. Il Perugia è una signora squadra. Sono soddisfatto. Peccato per le opportunità non concretizzate. La classifica? La preoccupazione non è cambiata. Nel primo tempo abbiamo dimostrato di saper giocare a calcio. Avanti così.”

Inutile girare attorno al problema: la situazione è grave ed è figli

Anni fa ho letto una testimonianza di Elie Wiesel , internato nel lager di Buchenwald, Auschwitz. Nella solita rappresaglia all’interno del campo c’è un bambino appeso ad una forca, vivo per un soffio di tempo. «Dietro di me sentii il solito uomo domandare: Dov’è Dio. E io sentivo in me una voce che gli rispondeva: Dov’è? Eccolo: è appeso lì, a que

Anni fa ho letto una testimonianza di Elie Wiesel , internato nel lager di Buchenwald, Auschwitz. Nella solita rappresaglia all’interno del campo c’è un bambino appeso ad una forca, vivo per un soffio di tempo. «Dietro di me sentii il solito uomo domandare: Dov’è Dio. E io sentivo in me una voce che gli rispondeva: Dov’è? Eccolo: è appeso lì, a que

E’ stato presentato in piazza Salotto il libro fotografico "Covid-19 In prima linea", realizzato dal fotoreporter pescarese Marco Lussoso, con il coinvolgimento della collega Faiza Osiyer.
Scatti d'autore che hanno immortalato i momenti di concitazione vissuti dal personale medico del reparto apposito di rianimazione dell'ospedale di Pescara e di V

All’Ekk Hotel di Città Sant’Angelo la prima conferenza stampa di Andrea Sottil da allenatore del Pescara. Di fatto è stata la presentazione ufficiale del tecnico piemontese, ma anche l’appuntamento pregara abituale.

Domani sera alle 21, infatti, all’Adriatico arriverà il Perugia di Serse Cosmi per uno scontro diretto di fondamentale importanza.

Dopo le prime dichiarazioni di Sebastiani al termine di Cremona Pescara era fin troppo chiaro che la corsa di Legrottaglie era finita in malo modo. Sarebbe stato semplice dire che il nuovo allenatore sarebbe stato Sottil, da lui conosciuto in occasioni delle venute di Andrea Sottil a Pescara a vedere giocare il figlio in maglia biancazzurra, senza

Il Pescara sta vivendo un momento difficile e così pure il suo presidente che, dopo essere riuscito a scalare i vertici della società biancazzurra, e dopo aver fatto affari a iosa con alcuni mestieranti del mercato, si è autoconvinto di essere diventato un vero imprenditore calcistico ma, essendo un mediocre nel settore, non avendo avuto le esperie

(Foto manifestazione Arci per i due ragazzi assaliti sulla riviera di Pescara)

Troppo spesso la cronaca deve interessarsi di “bulli” che, per il fatto di frequentare una palestra di arti marziali, esprimono contro persone inerme e sconosciute la loro capacità di colpire e di far male.

Questi “psicopatici” che nulla hanno capito della vera filosof

Il Pescara esce sconfitto da Cremona e Nicola Legrottaglie non ci sta: "E' difficile commentare una gara del genere. Era una partita da vincere, sono arrabbiato perché abbiamo dominato ma alla fine abbiamo perso. È veramente difficile commentare una partita cosi, ancora non abbiamo fatto il salto di qualità". 

Criticato per i cambi fatti a in

Domani sera trasferta allo Zini di Cremona, città conosciuta come la città delle tre T: Torrazzo, uno dei campanili più alti del mondo e simbolo della città e Torrone, che qui è nato 500 anni fa e che poi è diventato famoso in tutto il mondo. La terza T è dedicata a Tognazzi, il grande attore e appassionato cuoco nato in città.

Oltre al torrone e

Donato Di Campli, giornalista (tante le nostre trasmissioni da Teleabruzzo regionale) con Supporter Management, continua la scalata verso il successo. L’avvocato Donato Di Campli e la moglie – Amministratore della società – dott.ssa Simona Fattore, hanno lanciato il nuovo brand   nella lussuosa location dell’Hotel Me Milan Il Duca.

Alle luci sempre accese dei negozi e ai tavolini dei bar affollati di pescaresi e turisti fanno da contraltare i giacigli della notte appena trascorsa, quelli fatti di cartoni e materassi di fortuna. È questa la doppia faccia della Galleria Salotto a due passi da piazza Salotto, uno degli angoli più suggestivi del centro che sempre più spesso diven

Dopo il primo momento di entusiasmo per il pareggio contro una squadra ben organizzata e con elementi importanti per la Serie B, rileggendo classifica e calendario viene da preoccuparsi per i due punti persi in casa. Una sconfitta a Pisa si poteva anche accettare, pur con gli alibi che l’andamento della gara ha offerto, ma in casa si doveva vincere

A significare la pochezza tecnica delle gestioni di Sebastiani basta analizzare le varie voci che presento di seguito che sono la palese espressione di movimenti di mercato tragicomici.Vendite con l’estero: Verratti, Torreira, Quintero.Serie A: Lapadula, Insigne, Politano, Cristante, Immobile, Donnarumma, Bjarnason, Venuti, Sottil, Verre, Valoti, C

La verità del mercato è chiara

Inutile girarci attorno: il Pescara paga gli errori del mercato.

Quando una squadra vende giocatori solo per fare cassa e si appoggia sui prestiti “pelosi” di manager e procuratori che hanno interessi economici da raggiungere e non hanno alcun interesse per la crescita del Pescara come sodalizio, il risultato non pu

Dopo la vittoria sulla Juve Stabia lessi tanti commenti che mi parvero più degni dei tifosi che dei critici ed io scrissi: Oddio, adesso parlano di play off facendo rinverdire alcuni astiosi commenti verso la mia figura di giornalista aduso a scrivere di tecnica calcistica e di commentare i fatti concreti senza farsi prendere dalla smania di esalta

Il collega Paolo De Carolis, giornalista e direttore di “Forzapescara.com”, nonché Docente di materie letterarie nell'IIS Alessandrini di Montesilvano, ha scritto questa sua “nota di lettura” sul mio libro: Dove sei?

Anche qui in questo bel libro c'è un Lussoso più intimo. Gianni, nel libro, Dove sei? finito di stampare ad aprile 2020 per APE edit

San Giovanni Battista, 24 giugno, il mio onomastico. Mia figlia Annagioia che mi invita a cena. Ricordo che anni fa ero io ad invitarla a cena ed ora si sono capovolti i rapporti. Particolari esigenze della mia vita mi hanno portato ad essere assente per un certo periodo. Ma il filo di amore non si è mai spezzato, ha resistito nel tempo e nella com

(Nella foto: Tamborra - Antonucci - Sborgia)

Il mio libro su Mario Tontodonati, ancora capocannoniere biancazzurro con 120 (centoventi) reti e capitano in numerose stagioni, è stato presentato con successo dal collega Enzo Tamborra nella sua rubrica a Telebari che ha preannunciato una edizione speciale con la presenza del mitico Gianni Antonucci,

Enzo Tamborra, voce storica di Telebari, mi ha intervistato telefonicamente, oggi 22 giugno, per presentare ai suoi telespettatori della Puglia il mio libro su Mario Tontodonati che dal 1946 al 1948 è stato il centravanti del Bari giocando 77 partite e realizzando 16 gol. Prestazioni che gli consentirono di essere acquistato, poi, prima dalla Roma

Le vittorie sono dei “rivitalizzanti” di notevole livello. Il Pescara ora dopo due giorni di riposo si prepara per avere conferme dal campo del Pisa venerdì sera.

La squadra avversaria, intanto, tornerà in campo dopo una mezza giornata di riposo: obiettivo, ravvicinato, il match interno con il Pescara.

Sarà dunque una settimana breve ed intensa q

 

Sono uscito di casa per riprendere “fiato” dopo diverse ore di studio. Il tempo è inclemente potrebbe anche piovere. Giusto per scaramanzia lascio a casa l’ombrello e, con il mio solito fidato libro da leggere, mi avvio senza una meta, giusto per sgranchirmi le gambe, bloccate per troppo tempo sotto il tavolino da lavoro, ma, inevitabilment

Dopo aver registrato i risultati della prima tornata di questo mini torneo post coronavirus, questa è la nuova classifica:

Benevento 72, Crotone 50, Frosinone 48, Spezia 47, Cittadella 46, Pordenone 46, Salernitana 43, Chievo 42… zona playoff.

Empoli 40, Perugia 39, Entella 38, Pescara 38, Pisa 37, Juve Stabia 36, Cremonese 33
Venezia 33, Ascoli

Faccia di bronzo. ... Si si dice di un tipo che non ha mai rimorsi e che non si vergogna anche se viene sbugiardato, senza fare una piega; di chi mente senza scomporsi; di chi non arrossisce mai, proprio come se avesse il viso di bronzo.

Diversi giorni, e in più occasioni, il Ferguson dei colli, ebbe a dire che il suo archetipo di allenatore era:

Il cammino del Pescara riprenderà tra poche ore all' "Adriatico", dove arriverà la Juve Stabia, in occasione della 29^ giornata del campionato di Serie B.
Diverse le assenze che dovrà fronteggiare mister Legrottaglie, a cominciare da quella di Tumminello, che ha subito un altro infortunio dopo la rottura del crociato che ne aveva condizionato la st

 

Grazie all’amico e collega Fabio Rosica, ho avuto modo di incontrare e parlare, dinanzi ad un bicchiere di buon vino bianco freddo, con due persone eccezionali: la collega Daniela Di Cosmo che si interessa di comunicazione e Domenico Saluppo esperto in gestione di patrimoni.

Come ricordo diceva Jorge Luis Borges, ogni persona che passa nel

Il conto alla rovescia è finito. Domani ore diciotto si gioca e il Pescara ha un piccolo problema relativo a Luca Palmiero che risente di una infiammazione al ginocchio ma che potrebbe anche riuscire a d essere disponibile per la partita con la Juve Stabia che si sa preparando al meglio per ben figurare a Pescara.

Legrottaglie non si fa distrarre

Dopo il successo in casa dell'Ascoli per 3-1, il tecnico della Cremonese Pierpaolo Bisoli ha commentato: La vittoria vuole dare un po’ di buon umore alla piazza, vogliamo che sia orgogliosa del nostro operato. E cerchiamo di proseguire sempre così, conquistando i tre punti".

Certamente il Pescara vede con un po’ di apprensione la vittoria della Cr

Ancora tre giorni per vedere il Pescara in campo. Intanto, tramite un comunicato ufficiale, la Figc ha reso noto il regolamento in materia di tesseramento per la stagione sportiva 2020-21 e il ministro dello sport Vincenzo Spadafora ha parlato del nodo quarantena: “Visto che la situazione sanitaria è migliorata, la Figc ha proposto modifiche al pro

Quattro giorni per l’inizio del Pescara contro la Juve Stabia e i meteorologi assicurano che sarà un pomeriggio di sole dopo queste giornate “autunnali”.

Si continua a parlare della prossima serie B e in tanti prospettano un campionato a 40 squadre divise in due gironi.

Francesco Ghirelli, presidente della Lega Pro, ha detto chiaramente: La B a 4

Meno cinque

Mancano cinque giorni per cominciare a giocare e portare a termine un campionato di Serie B tra mille incognite dovute al periodo di blocco. Difficile dire chi parta avvantaggiato, ma sicuramente le sorprese non mancheranno e sono in molti a sperare che, presto, almeno nelle regioni più sicure, si possa avere i tifosi allo stadio anche

 

A meno sette giorni dalla ripresa del campionato, il Pescara guarda in casa della Juve Stabia per capire che avversario incontrerà e come sarà dopo la crisi societaria e il fermo per coronavirus. Clemente Filippi, direttore generale della Juve Stabia, ha detto:

“Tra 8 giorni si scende in campo e dovremo giocare a Pescara alle 18:00. È un’e

È conto alla rovescia per la ripartenza anche in serie B. Sono già disponibili le quote relative ai primi incontri già calendarizzati. Il 17 giugno alle 15 scenderanno in campo Ascoli e Cremonese, per il recupero della giornata numero 25, con i bianconeri leggermente favoriti.  

Il Pescara che, in riva all’Adriatico, ospiterà la Juve Sta

Sfogliando le pagine del calendario mancano nove giornate alla ripresa del campionato che, comunque avrà un prologo con il recupero tra Cremonese e Ascoli.

Sono stabilite anche le date del calciomercato. Quello estivo si aprirà il prossimo 1° settembre e si chiuderà il 5 ottobre, molto probabilmente a nuovi campionati già iniziati. La sessione inv

Mancano dieci giorni alla ripresa del campionato senza considerare il recupero tra Cremonese e Ascoli il cui risultato interessa ai pescaresi che faranno tifo, si fa per dire, per gli ascolani in quanto la Cremonese potrebbe diventare un avversario diretto per la salvezza in virtù di un calendario più favorevole.

Si giocherà il venerdì o, in alter

Anche in Serie B è passata la 'linea Gravina'. Il Consiglio Federale ha confermato via libera a play-off e play-out per decidere promozioni in Serie B e retrocessioni in Serie C: spetterà alle rispettive leghe stabilire quali squadre potranno partecipare agli spareggi. Qualora invece i tempi non dovessero consentirli (nemmeno, eventualmente, con fo

Il mio romanzo “Dove sei?” che, in definitiva è la storia di un uomo alla ricerca di Dio, sta avendo notevole successo tanto che ho dovuto pubblicare una seconda edizione con la prefazione di Fabio Rosica. I miei primi lettori hanno evidenziato la buona cultura biblica che si rivela attraverso le pagine del romanzo e, data la mia estrazione not

Bisogna avere fiducia nel lavoro di Legrottaglie: la squadra sta crescendo pur tra mille difficoltà. Il mister sa perfettamente che, al di là della facciata di buonismo presentata dal presidente, corre dei rischi nel caso le prime due partite interne non le dovesse vincere. I discorsi sul futuro e sulla questione allenatore, però, non hanno lasciat

La ripresa sarà un'incognita per tutti perché con tante partite ravvicinate potrà davvero succedere di tutto in un senso o nell'altro, ma tutto avrà il suo limite dettato dalle partite giocate con poco tempo per i recuperi, dalla possibilità dei cinque cambi che non trova tutti d’accordo, dall’aspetto mentale per giocatori che pensavano di aver chi

Dopo la ripartenza della Serie A, anche il campionato di Serie B è pronto per riprendere da dove aveva lasciato. Il weekend del 21 giugno è considerata la data buona per la ripresa del campionato, col recupero della 6° giornata di ritorno fra Ascoli e Cremonese che anticiperà tutti il 17 giugno.
I turni infrasettimanali saranno 3 (30 giugno, 14 lug

Il campionato si avvicina: in campo tra tre settimane per un’estate nel pallone: la serie B ha due mesi per far giocare 111 partite totali. La prima tappa per il Pescara è la Juve Stabia, avversaria all’Adriatico sabato 20 giugno, poi subito un’altra sfida casalinga, contro l’Empoli, probabilmente una settimana dopo, il 27. Le successive partite so

Inutile negarlo o fare della facile ironia su questa fibrillazione dei tifosi per la ripresa del campionato. Tutti sono pronti per tornare in campo.

Sabato 20 giugno si disputerà all'Adriatico il primo dei 10 incontri del campionato e l'allenatore biancazzurro vuole ricominciare con il piede giusto dopo le ultime due sconfitte, contro Spezia e Ben

Tra pochi giorni sranno disponibili altre due pubblicazioni di Gianni Lussoso. La seconda edizione del romanzo "Dove sei?" che cerca di dare una risposta alla domanda che molti si pongono quando sentono di dover chiedere al Padre perché non è presente nella loro vita, o perché immaginano che non sia presente.

Inoltre Lussoso presenta il suo romanz

Porte chiuse ma provando a ridurne l’effetto. Le strade della ripartenza del calcio sono infinite.

Il calcio in Italia ricomincia il 13 giugno, giorno dedicato a uno dei più famosi santi del mondo, Sant’Antonio.

Prima la Coppa nazionale, poi la Serie A.

Il Pescara ricomincerà in casa contro la Juve Stabia. All’andata finì 2-1 per i padroni di ca

Il Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, (nella foto) al termine dell’incontro con le componenti della FIGC, ha dato il via libera alla ripresa del campionato di Serie A, che ripartirà il 20 giugno.

Oltre alla Serie A, riprenderà anche la Coppa Italia: il prossimo 13 giugno e 14 giugno si giocheranno le semifinali di ritorno Napoli – Inter e J

Il calcio italiano lavora per prevedere tutti gli scenari futuri, con l'obiettivo di completare la stagione interrotta dalla pandemia, quando sarà possibile.  

Lega Serie A, domani sarà depositato un decreto ingiuntivo nei confronti di Sky presso il Tribunale di Milano.  

In ambienti della Lega la mossa viene definita “obbligata”, per v

Inutile negarlo, anche se sono in molti ad affermare che il calcio non è una priorità, quasi tutte le squadre di Serie A hanno ripreso gli allenamenti, prima individuali e poi collettivi, come permesso dal Governo dopo l’ok del CTS sulle modifiche al protocollo richieste da Lega e FIGC.

I tifosi, da parte loro, vedono aumentare “la febbre” della l

E’ certo che si ripartirà. Adesso si riprende a lavorare con una voglia matta di giocare.  Con calma, ma la Serie B dovrebbe terminare sul campo, a ruota della A, un campionato che, riguardo la promozione, ha un posto già da tempo assegnato al Benevento, mentre per il secondo lo scenario lascia pensare a un lungo testa a testa tra Crotone e Fr

In questi giorni si è fatto un gran parlare ed anche si sono versati “fiumi d’inchiostro” per ricordare la grande promozione del Pescara di Zeman e di De Cecco.

E’ bene ribadire che fu il torneo vinto da questi due personaggi anche se qualcuno, con una faccia tosta sorprendente, anche se non troppo conoscendo il personaggio, vorrebbe accreditarsi

 

 

 

Troppo spesso gli stereotipi, sotto forma d’immagini, pensieri o semplici parole, imprigionano la nostra mente all’interno di una gabbia. Per fuggire da essa, anziché provare ad aprirla e, semplicemente, volare via, preferiamo inconsciamente rappresentarcela dorata e farci così proteggere da essa. In tal modo ci illudiamo ch

Il presidente della Lega B Mauro Balata commenta: "In Consiglio federale è passata la linea a cui abbiamo dedicato diversi mesi di lavoro e che è sempre stata coerente con la volontà di tutta la Lega B di ripartenza nel segno del merito sportivo’.  Ora avanti con le riforme – conclude Balata - necessarie a mettere in sicurezza il sistema e per

Il Consiglio Federale ha deciso: Il calcio professionistico, Serie A, B e C, ripartirà

I campionati di Serie B e C vanno avanti, mentre si fermano i Dilettanti. I campionati dovranno concludersi entro il 20 agosto e questo farà piacere di sicuro alla B, che aveva appunto chiesto di potersi “allungare” in quel mese per avere più tempo di portare a

 

Queste le dichiarazioni del presidente del Delfino1936 SpA: “Qualche mese fa abbiamo ricevuto l’invito da parte dell’amministrazione di Montesilvano che, stanti i costi che questi impianti comportano per le comunità, ci ha proposto di presentare un progetto per la gestione dello stadio ‘Mastrangelo’. Da sistemare e da mettere a disposizione

Un contadino dell’entroterra da alcuni mesi soffriva la presenza di un asino che mangiava tanto e lavorava poco.

Quando Bastiano veniva sollecitato al lavoro scalciava come un mulo e mordeva tanto che il padrone decise di venderlo ma non fu facile visto il carattere dell’asino.

Dopo qualche tempo il nostro contadino si recò alla fiera del bestiam

Dal signor Carlo Ariosto ricevo e pubblico questa foto scattata intorno alle otto di oggi domenica 17 maggio, che non avrebbe bisogno di commento in quanto, da sola, descrive un atteggiamento a dire poco superficiale.

Ma, per rispetto alla richiesta del signor Ariosto, noto antiquario, abruzzese di origine, romano – milanese per motivi professiona

Peccato che sarà predisposto un avviso ad evidenza pubblica (al quale potrà partecipare chiunque voglia) e non un affidamento diretto alla Pescara Calcio.
La proposta, per altro avallata da tutta la giunta e caldeggiata da tutte le società calcistiche di Montesilvano, rappresenterebbe un'opportunità più unica che irripetibile per la ns Città ma cap

Pompei, entusiasta, fa sapere: "Abbiamo ricevuto un'interessante proposta dal presidente Sebastiani. Il Pescara si propone di ristrutturare e riqualificare tutta la struttura: dal manto erboso alle tribune, dagli spogliatoi a tutti i locali ivi compresi, andando a realizzare anche un campo da paddle ed una palestra… etc. etc. con toni trionfalistic

 

 

Il Pescara calcio pronto a gestire il “Mastrangelo” di Montesilvano? L'ipotesi ha già scatenato un vespaio di polemiche: il M5S locale, in una nota durissima, ha commentato la vicenda e le parole dell'assessore Pompei.     

Questo il pensiero dei consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle di Montesilvano Paola

 

Il Pescara ha chiesto la gestione dello stadio ''Mastrangelo'' di Montesilvano. La notizia è stata   confermata dall'assessore allo Sport del comune pescarese Pompei: “Abbiamo ricevuto un'interessante proposta dal presidente Sebastiani.

Il Pescara si propone di ristrutturare e riqualificare tutta la struttura: dal manto erboso al

 

 

Un comunicato congiunto di oltre 150 tifoserie di tutta Europa e non solo del mondo del calcio, ma anche quello del basket, è stato diffuso nelle ultime ore e, tramite il messaggio “niente calcio senza tifosi”, richiama ancora una volta ad uno stop definitivo dei campionati.

Molte società non risultano comunque tra quelle ad aver f

Sebastiani: "Venti giorni fa in assemblea abbiamo deliberato con voto unanime la ferma intenzione di ripartire. Tornare in campo, certo, ma non allo sbaraglio. Servono regole, tempi e indicazioni ben precise sotto l’aspetto medico, tecnico ed organizzativo. Ecco perché abbiamo suggerito di voler finire il campionato entro 90 giorni dalla ripresa de

 

Daniele Sebastiani, presidente del Pescara, ha ribadito, ancora una volta che farebbe bene a tacere. Parlando di panchina biancazzurra ha detto: "Pensare a chi sarà il tecnico dell'anno prossimo, in questo momento, è l'ultimo dei miei pensieri. Legrottaglie è stato sfortunato, come del resto Zauri. Sicuramente noi non abbiamo la squadra mig

 

(Nella foto il presidente Gravina)

Mentre i tifosi biancazzurri pregano perché il campionato di serie B sia considerato finito e quindi con la situazione di classifica congelata e con il Pescara salvo, ci sono importanti aggiornamenti sul fronte ripartenza dei campionati: Mauro Balata, presidente della Lega B, ha inviato una nota ai presid

Riceviamo e pubblichiamo

lettera firmata

"Le dimissioni  del Direttore Generale Nazzareno Di Matteo, degli amministrativi, Daniela Sorge e Fabio Di Giangiacomo e del loro entourage sono l'unica tutela, che i dipendenti e collaboratori Naiadi 2020, potrebbero avere in vista della scadenza della gestione provvisoria fissata per il 31 luglio pr

Sarà quasi per certo il 18 maggio la data che aprirà alla Fase-2 bis, specie per lo sport. Se tutto andrà bene, e se Speranza darà il consenso alla relazione presentata dal Comitato Tecnico Scientifico e dalla FIGC e se finalmente Spadafora avallerà il documento, si potrà parlare di serie A in ripartenza.

Poi sarà la volta dell’importante consigli


 

A giugno è prevista la possibile riapertura delle piscine "Le Naiadi". Lo ha annunciato Nazzareno Di Matteo, dg del noto impianto sportivo pescarese, che ha rilevato la struttura dopo il fallimento dello scorso anno: "Potremo riaprire, e farlo in sicurezza", queste le sue parole: "Le spese di gestione di un impianto così grande sono ingent

Abituati a leggere gli ultimi aggiornamenti sulla Pescara calcio con tutta la sua Storia -sempre aggiornata-, dopo due anni,  Gianni Lussoso si ripresenta con un nuovo Romanzo dal titolo intrigante :"Dove sei?"Ed. APE 2020,  collana pescarese 150 pagg. che fa seguito a quelli del 2018 "Lo sterco del diavolo" e "Il re senza corona".

Quasi

Commenta (1 "Commento")

Un presidente che abbia a cuore le sorti della società, e che quindi lavora per creare una squadra forte per arrivare in Serie A e restarci alcuno per un quinquennio, in modo da soddisfare le esigenze della tifoseria, deve avere un progetto tendente a creare una ossatura tattica consolidata per ottenere credibilità, successo e, di riflesso, il sost

I nostri governanti, presi in contropiede dal virus e non avendo le giuste competenze, hanno inanellato una serie di errori che ci hanno portato verso una crisi i cui risvolti economici saranno pesantissimi e si conosceranno solo quando le attività, seppur lentamente e con le dovute precauzioni, riprenderanno.
L’indicazione degli esperti è chiara

Gianni Lussoso

Riprendo il discorso con i miei Lettori dopo che per un certo periodo ho scritto per altri blog.
Il ritorno alla “libertà” giornalistica, anche se ora limitata da questa crisi del coronavirus, mi consente di riaprire un discorso, spero, quotidiano, per commentare i fatti sportivi che, seppure oggi fermi, dovranno riprendere.
Si parla del 15 aprile, m